Yes, of course it hurts


Yes, of course it hurts

Coreografia e regia Mauro Astolfi Musiche AAVV
Creazione per 5 interpreti

Una produzione Spellbound con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
 “Yes,of course it hurts” nasce da una forte impressione avuta dalla lettura di della  meravigliosa  omonima poesia di Karin Boye, una riflessione profonda e acuta sulla necessità del dolore nella nostra vita come momento di trasmutazione e di comprensione della inevitabilità dello stesso. Un dolore che già ci accompagnava, ma che non bisogna temere, perché è in quel momento, quando ci si libera dalla paura del dolore..che creiamo il nostro mondo.