Works <

Alice in the Mysterious House

Alice in the Mysterious House

Coreografia e regia: Mauro Astolfi

Musiche: Max Richter, Johann Sebastian Bach, Victor Kissine, Ali Hardiman

Disegno Luci: Marco Policastro

Set Concept: Mauro Astolfi, Marco Policastro

Costumi: Mauro Astolfi, Adriana Pérez

Creazione commissionata dalla Biennale Danza de Cali

Dopo aver esplorato, letto sulla Colombia, dopo aver ascoltato l’ esperienza di artisti, viaggiatori e uomini d’ affari, l’ aspetto chei è emerso con forza è stato questo concetto del “Magico realismo” della Colombia… un luogo dove realtà e magia si mescolano, dalla sua ricca natura e dalle sue città, quasi tutto sembra ispirare leggende.
Così ho iniziato Immaginare un luogo dove la magia si nasconde dietro le cose apparentemente ordinarie, come una casa, una strada, un luogo ordinario, dove si può trovare lo straordinario semplicemente aprendo un cassetto.
Da questa visione ho immaginato una strana, speciale Alice, che vive in Colombia, una lontana cugina di Alice nel Paese delle Meraviglie… ma questo paese delle meraviglie non si raggiunge cadendo in un buco nel giardino o scivolando all’ interno di un tunnel spazio-temporale, ma semplicemente riuscendo a vedere con occhi diversi quello che hai tutti i giorni sotto gli occhi , un mondo apparentemente normale, il letto dove dorme, la cucina dove prepara il cibo, diventa improvvisamente un luogo magico che ritrova un giorno quando tornando a casa trova in uno spazio completamente diverso ,una dimensione parallela che inizialmente non riconosce più, un micro mondo popolato da strani esseri che altro non sono che le sue paure, i suoi demoni,i suoi sogni non realizzati
Una casa non necessariamente popolata da strane creature, ma da gente comune, apparentemente comune, inquilini che diventano suoi angeli privati i suoi amici, le persone che dormono con lei, che si prendono cura lei, ma non tutti quegli esseri umani che vivono nascosti nella strana casa di Alice, saranno persone “buone” con lei….
L’ idea di una favola contemporanea ispirata al mito e su suggerimento di Alice è il risultato di questo il concetto del realismo magico della Colombia… e questa strana Alice, naturalmente, è il suo mondo normale, felice, che vive in un’ apparente normalità, sembra
esplorare sia il mondo naturale che quello spirituale.
Entrare in quella casa è dove inizia il viaggio di Alice. Lei è guidata attraverso varie avventure…. vedremo la sua discesa in un mondo misterioso… e ogni volta che si chiude la porta inizia oltre la sua esperienza iniziatica.

Alice crede che ciò che accade in casa possa avere un effetto su ciò che accade nel cuore della gente.
Ma quel mondo è solo visibile, percepibile da lei.

{"autoplay":"true","autoplay_speed":"3000","speed":"300","arrows":"true","dots":"true","rtl":"false"}

Latest post

Incol Ballet di Cali

facebook/mauroastolfi

Rossini Ouvertures

facebook/mauroastolfi

Danceout 2018

facebook/mauroastolfi

Danceout 2018

facebook/mauroastolfi